questo blog parla dell'altro giappone. non di tokyo ne` di kyoto, ma della vita in una piccola casetta sperduta in mezzo ai monti della campagna giapponese. vi faremo conoscere l'altra faccia del paese del sol levante!

30 luglio 2007

Buongiorno!

Sono quasi le 9 e stiamo per uscire a fare la spesa. Siamo ancora in vacanza, ma riusciamo a svegliarci come al solito, verso le 7. Forse vi sembrera` normale, ma vi assicuro che in Giappone siamo gia` in ritardo di un paio d'ore!!!

Mio cognato e` un tipico "salaryman", impiegato fisso in una ditta, ed e` uscito di casa alle 5 e mezza per andare al lavoro. Sicuramente stasera non tornera` prima delle 22. Il sabato? Torna presto: tra le 6 e le 7 di sera! Ogni tanto la domenica fa una capatina in ufficio tra le 8 e l'una...

Quest'anno Ferragosto capita di mercoledi': forse verra` a trovarci a Owa per un paio di giorni, ma scommetto che venerdi` sera sara` di nuovo a Kyoto, pronto per il lavoro di sabato...
Il suo caso sara` anche un po' esagerato, ma come lui ci sono tanti e tanti uomini (e donne).
Qui in Giappone questo tipo di lavoratori sono trattati con tutti gli onori, perche` sostengono col loro lavoro l'intera famiglia. Cosa ne pensate?

Ieri alle elezioni per il Senato il partito del primo ministro Abe ha perso la maggioranza alla Camera Alta. Certo la credibilita` dei liberaldemocratici era stata messa a dura prova durante gli ultimi mesi: politici che con le tasse compravano acqua a 30 euro al litro, perdita di migliaia di dati pensionistici... Ce la fara` Abe Sori Daijin a governare il Paese?

2 commenti:

simone/samurai ha detto...

Ciao elena sono simone da roma appassionatissimo di jap. ormai da millenni.
Certo che questa storia degli uomini salario e'una costante nei racconti di vita giapponese "ma come fanno?".
Oggi pero'con le nuove generazioni di lavoratori partime i cosidetti "freeter" credo che la situazione stia' cambiando.
ciao e complimenti.

elena ha detto...

Ciao Simone!
Grazie per aver letto il nostro blog!
Fatti sentire ogni tanto!