questo blog parla dell'altro giappone. non di tokyo ne` di kyoto, ma della vita in una piccola casetta sperduta in mezzo ai monti della campagna giapponese. vi faremo conoscere l'altra faccia del paese del sol levante!

15 gennaio 2008

VERGOGNA


Insomma gia` avevo in mente tante cose carine da scrivere: della bella serata con gli zii, dei bimbi di inglese, dei nostri conigli viziati, del campionato di sumo iniziato domenica...

Invece arriva Okinawa san (il nostro cliente fisso) e mi fa: "Ho visto Napoli coperta di immondizia! Hahahaha!"

"Hahahaha"???? Che vergogna!

Dopo giorni passati a guardare di nascosto i telegiornali italiani su internet, oggi, a ora di pranzo, anche la televisione giapponese ha mostrato le immagini dello scempio. Proprio mentre stavo mangiando un ottimo riso alla cantonese...

La bella Italia a nudo davanti agli occhi di tutto il mondo: adesso tutti sanno che in 14 anni di "emergenza rifiuti" non abbiamo nemmeno imparato a dividere un giornale da una bottiglia di vetro riciclabili...

Non ce l'ho coi napoletani, anzi: ho imparato qualcosa da questa storia. Mi sono detta: il problema delle immondizie ce l'abbiamo tutti, non solo Napoli.
Anche qui, ogni volta che facciamo una passeggiata per il bosco vediamo una quantita` indecente di rottami, forni, frigoriferi e naturalmente lattine a volonta`...
Ultimamente rifiuto i sacchetti di plastica nei negozi piu` piccoli, portandomi sempre appresso delle borse di stoffa e non per fare dell'ecologismo estremo: solo mi fanno schifo le decine di sacchettini sporchi che i pescatori lasciano vicino al nostro bel fiume.
Quello che sappiamo o non sappiamo fare nel nostro privato non e` un affare personale: prima o poi tutti ne vedranno le vergognose conseguenze...

15 commenti:

strawberry ha detto...

hai perfettamente ragione, ma speriamo, almeno, che queste immagini abbiano un po' scosso le persone, anche se, ahimè non ci conto molto.oltre ai soldi stanziati per migliorare la situazione che si sono involati chissà dove.

apestrana ha detto...

Brava, che riesci ad a fare la spesa e a non utilizzare i sacchetti di plastica. Io mi riprometto sempre di farlo, ma puntualmente me ne ricordo solo al supermercato, sob....
Certo questa storia di Napoli, ha impressionato noi, figuriamoci i giappo!

P.S scusa Elena, ho avuto problemi con il nuovo nome violamurasaki, sono quindi tornata al vecchio apestrana :)

Anonimo ha detto...

Ciao Eli!!!
hai visto che bella figura facciamo noi italiani?? è veramente triste!
so che tu nel tuo piccolo dai un contributo positivo!!
un bacione e a presto!!
Luci

Giullo ha detto...

La monnezza giappa mi interessa dai tempi di neon genesis evangelion, dove vedevo che facevano sempre la differenziata! Anche se invitati da robottoni e ragazzine i miei occhi già andavano alle piccolezze della quotidianità giapponese.
Qui la vergogna è tanta, ma non tanto per la situazione, tanto quanto per le cause...
E non riesco a sollazzarmi pensando che qui al nord le cose vanno bene, con punte di riciclaggio che neppure in giappone ho visto...

elena+tomo ha detto...

Ciao Fragolina!
Speriamo che questa sia la volta buona per cambiare un po' le cose!

Ciao Apina!
Ho rimesso il vecchio link - no problem!
Per ricordarci le borse abbiamo deciso di tenerle sempre in macchina per ogni evenienza... non so se potrebbe aiutarti!

Ciao LUCI!!!!!!!
Sono sempre in arretrato con la mail... ma ti penso sempre! (e come vedi non ho tanto di nuovo da raccontarti!!!)
Un bacione anche a te!

Ciao Giullo!
Sai che ogni volta che vedo una nuova citta` giapponese, penso che quelli di neon genesis evangelion non hanno inventato poi tanto! Una volta pensavo che "New Tokyo" fosse un'assurdita`, adesso capisco che esiste gia` in fase embrionale!!!
Sai che le vecchie del paese qua si arrabbiano di brutto se osi mettere una lattina di alluminio nella raccolta di quelle di acciaio?! Hanno addirittura una calamita per capire la differenza!!! Ufologgico!

Ciao a tutti... e coraggio!

Anonimo ha detto...

Cara Elena , penso che in due o tre giorni Alice si metterà certamente in contatto con te! Non vergognarti di essere italiana perchè noi la differenziata la facciamo da 15 anni e ti assicuro che tutto ciò ci ha impedito di vivere nei rifiuti. E' solo una cosa karmica.... Dispiace ma è la loro lezione. Quello che non vogliamo fare nei tempi giusti alle volte lo dobbiamo fare molto in fretta: Non dare sempre i pesci all' affamato ma piuttosto insegnagli a pescare impedendogli di ridursi ad un accattone .... Questo non ci dovrebbe impedire di aiutare a trovare strade per questa emergenza naturalmente. La signora Annamria

Anonimo ha detto...

per Elena: cerca Shibuya crossing iobloggo.com Ciao, la signora Annamaria

elena+tomo ha detto...

...mi dispiace... ancora non ci siamo...

Anonimo ha detto...

Sarà disorganizzazione o organizzazione?Napoli in quelle condizioni farà partire molta gente tra cui molti malavitosi o aspiranti tali.Molta gente importantante di Napoli sorride all'idea che parecchi quartieri malfamati si svuotano. Antonio

elena+tomo ha detto...

Ciao Antonio!
Incredibile quello che mi dici!!!
Allora si dice giusto a Trieste: "no xe un mal che no xe un ben"!
Ogni brutta cosa ne porta delle buone!
A presto!

tamakatsura ha detto...

Mah, qua la raccolta differenziata di fa (anche se sicuramente non ai livelli giapponesi... per esempio, nel mio comune si butta la plastica insieme al metallo, altro che acciaio ed alluminio!), ma la malavita c'è lo stesso... ad un livello più invisibile e col volto più rispettabile.

Poi però quando vado in montagna non mancano buzzurri che abbandonano sacchetti di plastica, reti di materassi ed ogni genere di elettrodomestico proprio nel bosco... sob...

elena+tomo ha detto...

Scusa Tamakatsura: ho modificato un po' il tuo commento: sai che io non ho preferenze e credo che buoni e cattivi, mitici e non mitici siano distribuiti uniformemente sulla faccia della terra!!!
A presto!

Francesca ha detto...

non credo che portarsi una borsa di stoffa quando si va a fare la spesa sia ecologismo estremo anzi! Io certe volte la dimentico, ma cerco di tenerne una piegata sempre in borsa, devo solo riocrdarmi di spostarla quando cambio borsa :-) Se amassimo di più noi, l'altro e il mondo che ci circonda magari piccole scelte quotidiane potrebbero aiutare tutto questo. Ti ho scoperta questa mattina, piacere di conoscerti! Io sono una foddblogger romana, e nel mio blog c'è una rubrica dedicata alla cucina giapponese che ha gestito un ragazzo italiano che vive a Tokyo.
Ciao e buona giornata!

Francesca

elena+tomo ha detto...

Ciao Francesca!
Piacere mio di conoscerti!
Devo dire che piu` della cucina giapponese, di cui ne ho un po' piene le tasche in questo momento, ho divorato (!) i tuoi post sulla cucina consapevole: veramente interessante! Aspetto il seguito!!!
A presto!

Francesca ha detto...

mi hai regalato una bella risata sulla cucina giap :-)) Dovresti scriverlo sul mio blog, visto che invece da qui il mondo giapponese sembra custodire segreti culinari inimmaginabili ;-)
Sono molto contenta che la cucina consapevole ti interessi, ci riaggiorniamo al seguito allora. Buon finesettimana giap Ciao!

Francesca