questo blog parla dell'altro giappone. non di tokyo ne` di kyoto, ma della vita in una piccola casetta sperduta in mezzo ai monti della campagna giapponese. vi faremo conoscere l'altra faccia del paese del sol levante!

05 luglio 2016

Hare-hare An alla cascata di Narusawa

 
Arriviamo alla cascata di Narusawa - Narusawa no taki - ricordando tra le risate l`avventura del nonnino che sembrava aver rapito me e Nonnina nel tentativo di arrivarci a piedi!! (se ve la  siete persa leggete qui).
 

 
Nove anni son passati e anche qui qualcosa e` cambiato. Hare-hare An non ha niente a che vedere col vecchio locale, che assomigliava piu` a una mensa comunale che a un ristorante.
Il gestore, nonche` nostro amico di vecchia data Toshisan, ci accoglie nonostante sia giorno di chiusura (aperto da giovedi` a domenica) e ci spiega che il nome Hare-hare deriva da hare, sereno, senza nuvole, un nome di buon auspicio per lui, per la sua famiglia e per i clienti.
 



L`atmosfera incantata che e` riuscito a creare qui insieme alla moglie mi lascia a bocca aperta sulla porta, una magia miracolosa che riesce a farmi stare zitta per 10 secondi!

 
 
I bambini si trovano subito a loro agio e cominciano a giocare nel Kids corner come se fosse casa loro. Toshisan ha anche lui tre figli, l`ultimo di quasi quattro anni, e ci conferma che qui vengono tante famiglie con bambini, anche grazie agli ampi spazi per campeggiare che ci sono nel parco intorno alla cascata.
 

Dovunque regna il colore caldo del legno grezzo lavorato a mano da Toshisan e l`esposizione accogliente curata da sua moglie.


 


Kiyokosan si ferma a parlare vicino alla stufa a legna - di cui per oggi non ci sara` bisogno!


 Ogni piccolo particolare e` curato. Sono in estasi!


 
Nel reparto negozio trovo un sacco di prodotti biologici, riciclati e fatti a mano, ma tanto lo sapevo gia` che  Toshisan era dei nostri!

 
 

Finche` il tempo tiene decidiamo di fare un giro per il parco e subito incontriamo il tempio shintoista.


 
Poi scendendo le scale in mezzo al bosco arriviamo alla famigerata cascata di Narusawa.
 



Dietro il negozio il parco continua a fianco del ruscello con gli spazi per fare il bagno e le tettoie per le tende. La prossima settimana cominciano le vacanze estive e qui non ci sara` spazio neanche per passare.




Grazie Hare-hare An, grazie Toshisan, torneremo presto a trovarti!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Elena, che bello leggervi, contenti e rilassati. Vedo che Margherita sta in piedi da sola e forse gia' cammina!, bellissimi i lavori realizzati. Io, come sai, ho un debole per i lavori della Suocerina.. Mi piacciono troppo. Buon proseguimento di vacanza, un bacione a tutti voi, Daniela

Anonimo ha detto...

AUGURI A MARGHERITA. GIA' 1 ANNO. BACI DANIELA E MARCO

elena+tomo ha detto...

Grazie mille! Qui la vacanza prosegue troppo velocemente... Un bacione!

Michele Galeazzi ha detto...

ciao Elena, seguo il tuo blog da un po' di tempo :) il prossimo anno verrò in Giappone, se non sono invadente mi piacerebbe poterti scrivere in privato per mail, fammi sapere se ti va! E complimenti per il blog :)

elena+tomo ha detto...

Ciao Michele, grazie del tuo interesse!
Non c`e` problema, scrivi pure alla mail del profilo :)
A presto!

Annalisa Scassandra ha detto...

Ho trovato per caso questo blog e ho letto questo post. Di recente ho visto foto di Narusawa e del tempio e sono rimasta affascinata!

Anonimo ha detto...

salve esistono molti villaggi di montagna in giappone? ho letto che ce ne sono pochi

hashimoto ha detto...

Ciao Annalisa e Anonimo! Il posto dove viviamo e` molto bello, non so se possa definirsi "villaggio di montagna", penso che sia un problema di traduzione, perche` il Giappone e` notoriamente montuoso e densamente abitato, quindi ci sono piccoli centri abitati dappertutto...
Forse intendevano dei villaggi sulla cima del monte, come ce ne sono in Italia. Posso confermare che ad oggi ne ho visto forse uno! Di solito preferiscono costruire a valle o sugli altipiani, ma non come da noi sul cucuzzolo. Chissa` perche`...

Lola M ha detto...

Ciao Elena!! Che carino il tuo blog..l'ho trovato ora ora, cercando il villaggio dell'acqua viva che si trova nell'isola di Honshu.
Il Giappone mi ha sempre incuriosita, mi piacerebbe molto venire e visitarlo di persona, non solo attraverso i documentari (l'ultimo che ho visto si intitola "Wild Japan" e direi che è fatto molto bene!!!)
Sono stufa della vita in Italia: troppo caos, ingiustizia, troppa fretta..però io rientro nella categoria delle persone che troverebbero facilmente lavoro ;D (ovviamente dopo aver passato anni sui banchi di scuola!!!)
Anche io vorrei vivere in un paesimo come il tuo: in mezzo al verde, con i ritmi della natura
Auguro a te e alla tua famiglia tanta felicità
Luana

elena+tomo ha detto...

Grazie Luana del tuo commento!
Scusa se rispondo così tardi, qua il tempo vola e nel frattempo ci siamo ritrasferiti in Giappone!
Vieni a trovarci un giorno se ti va!