questo blog parla dell'altro giappone. non di tokyo ne` di kyoto, ma della vita in una piccola casetta sperduta in mezzo ai monti della campagna giapponese. vi faremo conoscere l'altra faccia del paese del sol levante!

29 aprile 2008

Harune chan



Harune chan assomiglia ad una bambola.
Ormai ha 3 anni e in aprile ha iniziato l'asilo.
Gia` dallo scorso ottobre era interessatissima alle mie lezioni di inglese: entrava con la sorellina piu` grande in classe e subito esigeva il suo cartellino con il nome. Se per caso ero occupata in una spiegazione ingiungeva spazientita: "HAYAKU!" (MUOVITI!) e non potevo fare altro che assecondarla.
Il suo vocabolario era alquanto limitato, ma se dicevo qualcosa con particolare entusiasmo lo ripeteva prima di tutti gli altri bambini: "I like apples!" "LIKE!".
.
L'asilo sembra stancarla parecchio, ma non per questo si perde d'animo.
Piu` di tutto ama cantare: sa gia` dove sono le schede delle canzoni, cosi`, prima che abbia il tempo di fermarla le prende e comincia a dire: "EIGO, EIGO" (Inglese, inglese). La sua preferita e` un ritornello sui numeri:
"1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7
e qui arriva il bello: 1 - 2 - 3 , 1 - 2 - 3 ..."
... e su "ONE, TWO, THREEEE" si sfoga offrendo una meravigliosa interpretazione a squarciagola!!!
.
Harune chan e` nata in macchina.
Sua madre non ha fatto in tempo ad arrivare all'ospedale, che distava circa 40 minuti da qua.
Ora, in quell'ospedale non e` piu` possibile far nascere i bambini e anche le altre cliniche private che c'erano nei paraggi sono diventate... case di riposo!
Adesso il primo ospedale utile e` a piu` di un'ora di distanza.
Chissa` che il parto in automobile non diventi una nuova moda!

7 commenti:

Merybi ha detto...

Caio Elena...
ma è proprio vera quella bambina della foto? Sembra di porcellana!!!
Questi 4 giorni soni in ferie, un piccolo ponte, così ti mando la mail come daccordo!
Se vai sul mio blog c'è una sorpresa per te.
Ciao
Lilia

Merybi ha detto...

Ora leggo che ho scritto caio, anzichè CIAO ..... Sono proprio cotta, è ora di andare a nanna!

Anna lafatina ha detto...

Adoro le bambine che voglio imparare... anche se sono impazienti... anzi le adoro di più!! Invece la bambola della foto è inquietante... (ho sempre avuto paura delle bambole di porcellana...)

Anonimo ha detto...

Cara Elena trovo straordinaria questa bambina come sono tutti i bambini nati daopo il 2000....più svegli, disposti ad apprendere, inadatti ai vecchi schemi scolastici...auguri ...la mamma delle montagne

elena+tomo ha detto...

Ciao a tutti e grazie per aver letto il blog!
Grazie soprattutto a Lilia per avermi premiata nel suo blog!Consiglio a tutti di visitarlo perche` e` veramente carino!!!
Mi dispiace di avervi impressionato con la bambola, ma a parte che queste sono bambole tradizionali molto comuni... quella della foto assomiglia veramente a Harune chan!!!
A presto!

Claire ha detto...

...forse non sarà di moda, ma spero sia di famiglia fare i bimbi in 40 minuti! Vuol solo dire che in macchina sarà il papà a farsi coraggio!!! ;-) Smack!

Tamakatsura ha detto...

Bambine e bambini piccoli sono fenomenali. Fanno vedere le cose da punti di vista impensati, o che si sono dimenticati.

Però la bamboletta è davvero lievemente inquietante... ;>

Giuliana